Qualche anno fa ho coronato il sogno di possedere un ricetrasmettitore vintage comprando uno Yaesu FT-7 in buone condizioni generali da un collega di Ostia. Lo so, non è un valvolare, ma data la mia scarsa conoscenza tecnica sul mondo delle valvole, probabilmente preferisco che sia così, magari in futuro, chissà… Il fatto che mi ha intrigato maggiormente è che il modello risale ai tempi della mia gioventù, quando avevo accarezzato per la prima volta l’idea di diventare un radioamatore per poi dimenticarmene fino ai quarant’anni, quindi l’acquisto è stato un pò come prendermi una rivincita.

Questo gioiellino, a mio modesto modo di vedere le cose, ha alcune caratteristiche fondamentali: è portatile, secondo i parametri dell’epoca, è facile da utilizzare, ha una buona modulazione ed una resa audio di qualità, aggiungerei anche che è sincero, nel senso che non ho mai avuto sorprese durante il suo utilizzo… quando pensi di poter portare a casa un QSO data una certa propagazione e considerati i suoi 10W di potenza, difficilmente ti tradisce.

A discapito del livello tecnologico datato, è diventato il mio principale compagno di contest, probabilmente perchè la mia partecipazione a questi eventi è tutt’altro che competitiva. Durante il contest vivo una competizione solo con me stesso, con le mie capacità tecniche e organizzative; mi sento appagato quando mi rendo conto di aver creato un setup soddisfacente e divertente per i miei scopi partecipativi, valutati in termini d’impegno e di tempo, che a dire il vero non è mai abbastanza…

In questo periodo di quarantena, forzata dalle tragiche condizioni che stiamo vivendo nella lotta al COVID-19, ho deciso di aggiungere alla stazione un componente che avevo acquistato e messo da parte, in attesa di poterlo provare in modo adeguato. Si tratta di un filtro audio della MFJ modello 752C, dal nome altisonante di SIGNAL ENHANCER II (dual tunable SSB/CW filter) e in questa sera di insonnia ho deciso di raccontarvi ed illustrarvi la mia esperienza, accoppiandolo allo Yaesu FT-7. Le radio più moderne incorporano tali funzioni con dei filtri digitali pilotati da sistemi DSP (Digital Signal Processing), microprocessori con il compito specifico di migliorare l’ascolto audio, quindi credo che non avrebbe molto senso utilizzarlo su di esse.

L’apparecchio si collega all’uscita audio esterna del ricetrasmettitore e può ricevere ingressi da due radio. Attraverso i circuiti e le regolazioni eseguite dall’OM sulle manopole disponibili sul pannello frontale, filtra il segnale audio veicolandolo su un altoparlante esterno, che nel mio caso è uno Yaesu SP-8. Sono disponibili un filtro primario ed uno ausiliario e due modalità, il NOCH ed il PEAK per entrambi; con il primo si cerca di diminuire i disturbi generati da segnali adiacenti mentre con il secondo si enfatizzano quelli centrati in frequenza, sulla base di questa prima scelta si agirà poi sulle manopole di selettività e di frequenza. Il filtro può essere bypassato oppure acceso, in tale stato attiva una prima riduzione automatica del rumore, sono inoltre disponibili selezioni specifiche per il filtro passa basso, utile per ridurre scariche o splatter e per ascoltare una nota CW che arriva molto bassa. Non manca neanche un filtro passa alto, uno SSB ed uno CW, quest’ultima opzione è quella che mi ha fatto decidere per l’acquisto, nella speranza di poter sopperire alla mancanza di un filtro CW all’interno del mio FT-7.

Passiamo ora in rassegna una collezione di file che hanno lo scopo di farvi ascoltare le differenze nell’ascolto con il filtro inserito o meno, a seconda delle differenti condizioni a contorno, per fortuna nel fine settimana non mancano mai i contest e quindi ho sfruttato l’occasione per registrare qualche stazione in trasmissione.

Audio di ricezione in CW. L’ascolto parte da una ricezione senza filtro attivo, successivamente viene attivato in modalità PEAK e poi in NOTCH, con lo scopo di aumentare la riduzione del rumore ed isolare il segnale interessato. Si nota come l’introduzione del filtro produca inevitabilmente un abbassamento del segnale audio. Verso la fine dell’ascolto il filtro viene nuovamente disattivato per riportare il confronto con la ricezione iniziale.
F5NBX in contest, ricezione senza filtro
EA7LL in contest, ricezione senza filtro
EA7LL in contest, ricezione con filtro attivato in modalità PEAK
EA7LL in contest, ricezione con filtro SSB attivato in modalità PEAK
HB9HLM in contest, ricezione prima senza filtro e poi con filtro attivato in modalità NOTCH
HB9HLM in contest, ricezione con filtro attivato in modalità NOTCH, con variazione delle configurazioni durante l’ascolto

Spero di avervi dato qualche informazione pratica per capire se un oggetto di questo tipo possa essere di qualche utilità nel vostro shack.

73 de Ivo, iz0zfk

Categorie:

Nessuna risposta.

Lascia un commento

Direttiva e-Privacy

Questo portale utilizza i cookie per offrirti le migliori risorse tecnologiche disponibili. Continuando a visitarci senza modificare le tue impostazioni accetti
implicitamente di ricevere tutti i cookies. Diversamente, puoi modificare le tue preferenze agendo direttamente sulle impostazioni del software di navigazione impiegato.

Multicanalità
Non dimenticate di seguirci anche dalla pagina Facebook e di richiedere l'iscrizione al gruppo Whatsapp inviando una mail a info@ariostia.it
field day IARU Region 1 2018
Attivazione Castello di Giulio II ad Ostia Antica
test antenna loop portatile
Categorie